Potremo

Case di Accoglienza Beato Pietro Bonilli

“Adeguiamoci…per un’accoglienza sempre più ampia”

“Adeguiamoci…per un’accoglienza sempre più ampia”

La società odierna, sempre in continua evoluzione, richiede costanti aggiornamenti e la capacità, non scontata, di essere al passo con i tempi! Con il progetto “Adeguiamoci… per un’accoglienza sempre più ampia”, è proprio ciò che Villa don P. Bonilli, diretta dall’ Istituto delle Suore della Sacra Famiglia di Spoleto, intende fare. Attualmente la struttura è una comunità alloggio per disabili gravi che opera nel territorio del Comune di Spoleto sin dal 1967. Il progetto sopra citato si propone di dare una maggiore qualificazione sociale, riabilitativa ed educativa alla struttura che attualmente può accogliere in forma residenziale 25 persone e in forma semiresidenziale 2 persone. Per adeguare tale comunità a Centro Socio Riabilitativo ed Educativo ai sensi del D.G.R. Umbria n. 1622 del 29/12/2015 e successive modifiche, si rendono necessari alcuni lavori che comportano l’abbattimento delle barrire architettoniche interne alla zona d’intervento e l’adeguamento degli impianti interessati. Tale trasformazione favorirà migliori condizioni di assistenza e soggiorno alle persone accolte che potranno avere stanze più ampie, potranno fruire di una struttura totalmente adeguata all’erogazione di servizi riabilitativi e priva di barriere architettoniche, potranno seguire un percorso riabilitativo attraverso la definizione di progetti individualizzati formulati da apposita equipe tecnica formata da personale altamente specializzato. Inoltre tale progetto mostra di avere anche una ricaduta di tutto rispetto sul territorio che potrà così vantare al suo interno, la presenza di una struttura di eccellenza nel trattamento della disabilità a livello sociale, riabilitativo ed educativo.
Il progetto, ormai in corso d’opera, si sta realizzando con un contributo da parte della Fondazione Carispo di Spoleto, che nel corso degli anni si è mostrata sempre molto attenta a dare il proprio contributo per la realizzazione di opere sociali, culturali ed educative a favore del territorio spoletino. In particolare il contributo Carispo pari a Euro 3.000,00 , ottenuto grazie alla partecipazione al Bando 2018, è stato utilizzato nella realizzazione di un bagno assistito. Le dimensioni del nuovo bagno sono tali da consentire la possibilità di manovra delle carrozzine e l’ingresso del personale sociosanitario, mentre i relativi apparecchi sanitari istallati sono conformi a quanto previsto dalla L. 13 del 09/01/89 e dal D.M. 236/89 e successive modifiche e regolamenti.
A qualche mese dalla conclusione di tutti i lavori, siamo piene di gioia e vogliamo esprimere il nostro più grato ringraziamento ai professionisti e ai tecnici che ci hanno affiancato nelle varie fasi della sua realizzazione e al Comitato Direttivo della Fondazione Carispo, che ancora una volta si conferma molto impegnato in opere di solidarietà.img_20190110_120609